fbpx

Quali sono le caratteristiche statiche di un solaio a piastra?

I solai con comportamento a piastra sono caratterizzati dalla capacità di identificare più di una direzione nella migrazione degli sforzi e delle tensioni interne generati dall’azione dei sovraccarichi agenti sulla struttura. Generalmente è possibile identificare un comportamento bidirezionale di un solaio quando le luci nelle due direzioni principali di campata insistono in rapporto massimo 2 a 1, ovvero quando la luce maggiore in una direzione non eccede del doppio della luce nell’altra direzione (L1 ≤ 2L2)

Rispetto ai tradizionali orizzontamenti a comportamento monodirezionale quindi, permettono di ottenere interessanti prestazioni legate a:

  • Maggiore luce raggiungibile a parità di spessore e sovraccarichi agenti o, contestualmente, maggiori sovraccarichi sopportabili a parità di luce e spessore;
  • Possibile riduzione dello spessore strutturale, consentendo quindi un migliore sfruttamento delle quote altimetriche;
  • Assenza dell’obbligo di ordire un telaio strutturale composto da travi e pilastri, con la possibilità di gestire con semplicità anche geometrie più irregolari ed impegnative disposizioni forometriche.

I solai in calcestruzzo armato con comportamento a piastra sono generalmente elementi strutturali massicci gettati in opera, caratterizzati dalle valide prestazioni sopra citate ma da un peso proprio considerevole: da qui nasce l’idea del brevetto Cobiax, un sistema di alleggerimento a perdere che permette di eliminare il surplus di peso proprio di un solaio massiccio non attivo ai fini strutturali.

Il brevetto sfrutta, mediante l’inserimento di elementi similsferici nel corpo della soletta, il ben noto comportamento ad arco unendo ad esso il concetto di leggerezza strutturale: Cobiax quindi per una struttura leggera ed ottimizzata, con elevate prestazioni sia in condizioni statiche che sismiche.

 

Approfondisci con noi!

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • Google +
  • LinkedIN
Share
Tagged in
Lascia un commento