fbpx

Negli edifici a grandi altezze come posso contrastare le forze agenti (peso, vento e sisma)?

Negli edifici multipiano anche di grande altezza viene massimizzato il concetto di un concept strutturale snello ed organico alla ricerca del miglior equilibrio tra prestazioni ed economia. Tale equilibrio viene ricercato sia in condizioni statiche che sismiche ed è necessario per una buona progettazione vista la molteplicità di azioni che stressano la struttura: non solo i sovraccarichi verticali strutturali e non, ma anche le azioni orizzontali legate a vento e sisma e le azioni eccezionali dovute ad esempio ad urti o esplosioni.

Gli edifici di grande altezza spesso sono concepiti con un nucleo centrale in calcestruzzo armato dotato di elevata rigidezza e continuo per la totale altezza della struttura che conferisce al sistema un buon comportamento in termini di torsione: in questo contesto è importante anche il ruolo dei meccanismi al piano nella comunicazione tra questo corpo centrale e gli elementi perimetrali di portata, che possono essere intesi come pareti di varia natura o pilastri. Un solaio a piastra si presenta come un’ottima soluzione per la propria capacità di ripartizione delle azioni tra questi elementi verticali ed a maggior ragione la possibilità di ridurre l’impatto dovuto al peso proprio mediante l’adozione della piastra alleggerita Cobiax porta ad un beneficio a cascata. In condizioni statiche perché la corretta ridistribuzione e riduzione del peso proprio porta un beneficio a tutti gli elementi della struttura, in condizioni sismiche perché una ridotta massa messa in movimento e distribuita in modo più equilibrato porta a minori componenti orizzontali di riflesso.

Immaginiamo di ridurre il peso proprio di 10 impalcati ciascuno del 35% circa: che grande beneficio possono trarne i pilastri e le pareti dei livelli inferiori e le opere di fondazione?

 

Approfondisci con noi!

 

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • Google +
  • LinkedIN
Share
Tagged in
Lascia un commento